Città etrusca (o Greco-Etrusca). Probabilmente abitata dagli Umbri poi successivamente dagli Etruschi. Notizie certe ve ne sono solo dal II secolo a.c. Buona parte della valle padana fu colonizzata da Roma e di conseguenza anche Ravenna divenne città Romana (nel 89 a.c  fu considerata città federata). Ravenna era un collegamento attraverso il mare con tutte le zone di terraferma. Ravenna determinò le furtune anche di Roma quando nel 49 a.c, Giulio Cesare vi riunisce le sue truppe prima di varcare il Rubicone. L’importante posizione strategica di Ravenna fece si che il primo imperatore Ottaviano Augusto, dopo averla espugnata nella guerra  vinta contro Antonio  ne decide il futuro, e crea a Classe il grande porto navale con una flotta di più di 250 imbarcazioni destinato a diventare la principale flotta del mediterraneo Orientale. Erano a Ravenna fiorenti anche i traffici mercantili, esportazione di pesce e compravendita di legname proveniente dall’Italia settentrionale e fungeva anche da cantiere navale.
Durante il periodo imperiale all’inizio, Traiano fece costruire un acquedotto di ben 70 chilometri. Del periodo imperiale resta assai poco ed i resti sono stati rinvenuti a 4 – 6 metri di profondità mentre le fondamenta preimperiali  sono state rinvenuta a 7 metri.

Ravenna è stata capitale dell’Impero Romano di Occidente (402 d.c-476 d.c), (periodo di dominazione di Odoacre dopo 476 del Regno Ostrogoto (493 – 553) e dell’ Esarcato Bizantino (568 – 751).
Nei secoli V  e VI  la città ebbe il suo massimo splendore. Onorio figlio di Teodosio il Grande vi trasferì da Milano la capitale dell’impero Romano di Occidente (402 d.c ) e diede a Ravenna la funzione di testa di ponte dei rapporti tra il mondo Bizantino e quello Romano. Odoacre (generale di origine Germanica) depose Romolo Augusto ultimo imperatore romano a Occidente (476 d.c) e assunse il titolo di re d’Italia e ancora Ravenna fu la sede dell’impero. Odoacre fu sconfitto dopo una lunga guerra dal re Ostrogoto Teodorico appoggiato dall’altro popolo barbaro – germanico dei Vandali. Teodorico dopo un accordo intrapreso dal Papa per riappacificare Teodorico e Odoacre lo uccise a tradimento durante un banchetto, cosi poi eliminò i suoi soldati e la sua famiglia.

SEGUE…….. TRA NON MOLTO…….